16/01/2017

Bebe Vio candidata ai Laureus World Sports Awards 2017

La giovane schemitrice risulta nella lista dei candidati a ricevere i prestigiosi Oscar dello sport il prossimo febbraio, a Montecarlo
Bebe Vio - Golden globe sport

Il 2017 rischia di iniziare davvero in bellezza per Bebe Vio. La giovane schermitrice risulta infatti tra i candidati ai Laureus World Sports Awards 2017, gli Oscar dello sport che verranno consegnati il prossimo 14 febbraio a Montecarlo. In particolare l’azzurra è in nomination nella categoria Laureus World Sportsperson of the Year with a Disability Award e se la dovrà vedere con alcune sue colleghe già incontrate alle Paralimpiadi di Rio, ovvero la bielorussa Ihar Boki e la neozelandese Sophie Pascoe (entrambe campionesse di nuoto), la cubana Omara Durand (velocista ipovedente), Siamand Rahman (pesista iraniano) e lo svizzero Marcel Hug (maratoneta su carrozzina).
Ricordiamo che nel settembre scorso Bebe, a Rio, ha conquistato sia la medaglia d’oro nella prova individuale che quella di bronzo in quella a squadre (insieme alle compagne Loredana Trigilia e Andreea Mogos).
È l’unica atleta italiana candidata ai Laureus World Sports Awards 2017.

Le altre categorie

Dalle Olimpiadi di Rio arrivano la maggior parte dei nominati nelle varie categorie. Per il Laureus World Sportsman of the Year Award sono infatti in lizza Usain Volt, Mo Farah, Andy Murray, Cristiano Ronaldo, Stephen Curry e LeBron James.
Per il Laureus World Sportswoman of the Year Award Simone Biles, Katie Ledecky, Allyson Felix, Angelique Kerber, Elaine Thompson e Laura Kenny.
Per il Laureus World Comeback of the Year Ruth Beitia, Juan Martin del Potro, Nick Skelton, Fabienne St Louis, Aksel Lund Svindal.
Per il Laureus World Team of the Year Award la Mercedes AMG Petronas, la nazionale di calcio del Portogallo, il Real Madrid, la Nazionale olimpica del Brasile, i Chicago Cubs e i Cleveland Cavaliers.
Per il Laureus World Breakthrough of the Year Award Nico Rosberg, Almaz Ayana, Wayde van Niekerk, il Leichester City di Claudio Ranieri, la nazionali di calcio dell’Islanda e quella di Rugbt delle Fiji.
Per il Laureus Action Sportsperson of the Year Award John John Florence, Tyler Wright, Chloe Kim, Pedro Barros, Rachel Atherton e Kelly Sildaru.