18/03/2017

I papà migliori nei film e serie tv

I film, come le serie tv, sono pieni zeppi di padri affascinanti e in gamba. Ricordiamoli in occasione del 19 marzo, festa del papà
solo-un-padre

Il 19 marzo è la festa del papà, una bella occasione per ricordare quanto sia importante questa figura genitoriale nella propria vita e avvolgerlo d’affetto (e magari di regali). Cadendo nel week-end la si potrebbe poi passare guardando qualche bel film o serie tv, che come sappiamo raccontano da sempre storie in cui ci sono papà veramente in gamba, oltre che affascinanti. Vi segnaliamo qualche titolo.

Al cinema

Un padre veramente cool è quello interpretato dal mitico Robert De Niro nella trilogia Ti presento i miei (2000), Mi presenti i tuoi? (2004) e Vi presento i nostri (2010), ovvero Jack Byrnes, difficile e bizzarro suocero di Greg Focker (Ben Stiller) al quale non viene risparmiato proprio nulla.
Nel 2006 Will Smith ha unito realtà e finzione vestendo i panni di Chris Gardner, imprenditore milionario con un passato da povero e un figlio a carico (interpretato da Jaden, secondogenito dell’attore), ne La ricerca della felicità film ispirato alla sua reale vita e firmato da Gabriele Muccino. Un tema, quella della paternità, particolarmente caro al regista italiano che nel 2012 ha diretto Gerard Butler in Quello che so sull’amore: al centro la storia di George Dryer, ex calciatore in via di separazione dalla moglie, che si trova ad allenare la squadra di calcio del figlio per cercare di riallacciare i rapporti con lui.
Tenerissimo il padre interpretato da Luca Argentero in Solo un padre di Luca Lucini (2008) , che racconta la storia di un dermatologo di nome Carlo che si trova a crescere da solo la figlia neonata Sofia dopo la morte della moglie per parto.
È invece un padre alle prese con tre figlie adulte Marco Giallini in Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese: lui è Francesco, analista ormai separato da diverso tempo, che riesce a venire a capo dei problemi dei suoi pazienti ma non delle sue adorate creature.

Sul piccolo schermo

I papà raccontati dalle serie tv sono dei tipi decisamente più originali, basti pensare alla new entry Joel Hammond (interpretato da Timothy Olyphant) di Santa Clarita Diet che da tranquillo agente immobiliare diventa complice della moglie neo-zombie nella sua ricerca di carne umana fresca, cercando di non coinvolgere (per quanto possibile) la figlia adolescente Abby. Ha un rapporto difficile con la legalità anche Walter White (Bryan Cranston), protagonista di Breaking Bad, che per assicurare un futuro alla moglie e ai due figli sfrutta la sua preparazione da chimico per produrre una nuova droga. Che dire poi di Frank Gallagher (William H. Macy) di Shameless, che si venderebbe pure i numerosi figli per i suoi pericolosi vizi. Agli antipodi sta Matt Shade (Jason Priestley) di Private Eyes, ex giocatore di hockey che decide di cambiare vita e fare il detective anche per sostenere gli studi della figlia adolescente ipovedente. Il più dolce di tutti è però Jack Pearson (Milo Ventimiglia) dell’acclamata serie This Is Us, uomo che dedica la sua vita ai suoi tre figli, uno dei quali adottato dopo la morte di uno dei suoi gemelli.

ti-presento-i-miei
la-ricerca-della-felicita
quello-che-so-sull-amore
tutta-colpa-di-freud
solo-un-padre
breaking-bad
private-eyes
this-is-us
shameless
santa-clarita-diet
Vinci Berlino con Essence