18/10/2016

Pilates: leg pull front per la pancia piatta

Con movimenti di minima ampiezza il leg pull front del Pilates mette in gioco tutti i muscoli del corpo, rassodando in particolare quelli dell'addome
RED!

Anche un esercizio molto statico, in cui i gesti hanno un’escursione limitatissima, può essere molto efficace per rassodare tutto il corpo. Il leg pull front (stirare le gambe di fronte) del Pilates ne è la prova.

Mette in gioco tutta la muscolatura ma pone l’accento sulla Powerhouse, perché l’addome è chiamato a un’attivazione molto intensa e costante

Quali muscoli lavorano

Il leg pull front prevede una tenuta del corpo, che deve rimanere immobile in una precisa posizione, e sollecita quindi in modo particolare la muscolatura del core: gli addominali devono infatti dare stabilità ed evitare sbilanciamenti. Lavorano in modo isometrico (cioè costante) anche i muscoli delle braccia, i pettorali e i dorsali. Piccoli movimenti delle gambe, invece, attivano i glutei e, in misura minore, anche gli altri muscoli degli arti inferiori.

Come si esegue

Anna Maria Cova, fisioterapista e fondatrice della CovaTech Pilates School (www.studio-pilates.it), sottolinea la valenza total bodyci spiega come eseguirlo.

Assumete la posizione della plank, in appoggio sulle mani (con le braccia tese) e sulle punte dei piedi: le gambe sono vicine e deve esserci un perfetto allineamento fra gambe, busto e testa. Le mani si trovano esattamente al di sotto delle spalle. Spingendo con i palmi delle mani verso il suolo e inspirando, sollevate da terra una gamba, fino a portarla all’altezza del gluteo. La punta del piede è estesa. Espirando, riportate il piede al suolo ed eseguite lo stesso movimento con l’altra gamba. Fare 3-5 ripetizioni.

Gli errori da evitare

Non rilassate l’addome, per evitare che la parte lombare della schiena si inarchi e il bacino si avvicini a terra. Non spingete i glutei verso il soffitto, ma teneteli allineati con il resto del corpo. Non avvicinate le spalle alle orecchie e non lasciate cadere la testa fra le braccia.

L'idea in più

Per intensificare l’esercizio e stimolare i muscoli con sollecitazioni diverse, staccate la gamba dal suolo e, anziché alzarla e abbassarla lentamente, eseguite un piccolo molleggio verso l’alto, come se voleste sferrare due piccoli calcetti in successione.