05/05/2017

Gambe e braccia toniche: con o senza pesi?

Anche il lavoro a corpo libero modella e definisce i muscoli. Basta sfruttare il proprio peso. E così non si rischia che i muscoli si ingrossino
REEBOK

Le appassionate di corsi con bilancieri e altri attrezzi analoghi credono che solo un lavoro costante con i pesi permetta loro di definire in modo efficace i vari gruppi muscolari, modellando il corpo e tonificando la figura.

Se anche voi credete che solo con i pesi ci si possa allenare proficuamente, siete fuori strada: è uno dei falsi miti del fitness.

Di cosa hanno bisogno i vostri muscoli

L’errore sta nel pensare che i muscoli siano in grado di riconoscere il tipo di peso che si trovano davanti. Ovviamente così non è: al contrario, quando un muscolo è chiamato a opporsi a una resistenza, reagisce adattandosi e lo fa indipendentemente dal tipo di resistenza che deve contrastare. Non gli importa se sia “esterna” al corpo. In poche parole, potete chiedere ai vostri muscoli di sollevare, ad esempio, un bilanciere o un masso, ma agli stessi muscoli potete opporre il peso del vostro stesso corpo con uguale (ed eccellente) risultato.

Sfruttate il peso del corpo

Se il vostro obiettivo è quello di rinforzare la muscolatura, rassodando e snellendo la silhouette, il lavoro a corpo libero va benissimo, basta che sia opportunamente studiato e calibrato. Per migliorare la sua efficienza, un muscolo ha bisogno di uno stimolo che non ha mai ricevuto, non importa se con o senza i pesi classici: anche tutte le tipologie di training che sfruttano solo il carico corporeo stimolano infatti correttamente le fibre muscolari e permettono di raggiungere i traguardi che tutte le donne si ripropongono di raggiungere in palestra. Senza rendere i muscoli più voluminosi (un timore tipicamente femminile).