07/04/2017

Cellulite: preparati alla prova costume

Meglio non perdere tempo: è il momento di agire per attenuare cuscinetti e pelle a buccia di arancia. I risultati si vedranno quando sarà il momento di indossare il costume
cellulite-shorts

Non vi sembra il caso? Peccato perché chi ben comincia, si dice, è a metà dell’opera. E allora partire ora per contrastare cuscinetti e pelle a buccia di arancia è sicuramente una buona idea visto che prendendo il giusto tempo si può avere la certezza che i risultati si vedranno quando sarà il momento di mettersi in costume. Cosa fare?

1) Dare un’occhiata in giro

Non ci sono più scuse: anche se il tempo è poco e la voglia scarsa tra le nuove proposte in tema di anticellulite si può trovare il prodotto adatto a risparmiare tempo e fatica. Ci sono gli spray che si vaporizzano e vengono assorbiti dalla pelle semplicemente con un rapido passaggio della mano,  i patch che si mettono solo un paio di volte la settimana e si dimenticano lasciando che lavorino indisturbati mentre si dorme, si lavora, si fa sport o si va in giro.

2) Mettersi in moto

Ai piedi un paio di scarpe comode e via camminando e ancora camminando. Una passeggiata a passo spedito e senza soste che duri almeno una ventina di minuti è quello che ci vuole ora per mettere in moto la circolazione rallentata da lunghe ore passate pigre sul divano. Non è il caso però di affaticarsi in palestra per qualche settimana e poi gettare la spugna: un’attività fisica “morbida” fatta con regolarità, almeno tre volte la settimana, è una strategia valida non tanto per dimagrire quanto per dare una spinta al microcircolo e ossigenare i tessuti con ottimi risultati in tema di riduzione della cellulite.

3) Fare più attenzione nelle scelte alimentari

Una recente ricerca dell’Università di Toronto ha dimostrato analizzando 59 diete diverse che la migliore è quella che si riesce a seguire più a lungo e quindi, per forza di cose, quella più equilibrata e meno punitiva. Non è il caso quindi di imporsi restrizioni da fame ma di scegliere meglio quello che si mangia: frutta e verdura sono ideali perché ricche di acqua, minerali e vitamine che favoriscono il drenaggio e aiutano a preservare elastico e vitale il tessuto. Sì anche a molti liquidi, acqua innanzitutto ma anche tè verde e tisane che evitano l’accumulo di scorie e via libera a pesce e carne bianca cucinati in leggerezza preferibilmente condendoli con olio extravergine a crudo. Attenzione invece a non esagerare con gli zuccheri particolarmente dannosi sul fronte della cellulite.