26/06/2017

Geranio non solo antizanzare. Aiuta anche chi è a dieta

I fiori freschi di geranio calmano la fame nervosa e danno energia. La tintura madre è un ottimo alleato in caso di allergia
geranio

Utilizzati come cibo, come ingrediente per preparazioni naturali e anche negli infusi, i fiori di geranio non si limitano a tener lontane le zanzare. La fitoterapia li ha riscoperti come alleati della dieta e ne riconosce le virtù antiallergiche.

Il prodotto fresco esalta le essenze, le vitamine e le fibre, in quello essiccato i sali minerali risultano più efficaci.

I fiori freschi per chi è a dieta

Dal sapore aspro e dolce insieme i fiori di geranio contengono essenze e sostanze astringenti che favoriscono la diminuzione dell’appetito. Questa funzione anti fame era celebrata già dalle medicine tribali del Caucaso ed oggi è stata riscoperta dalla medicina naturale contemporanea. Il nostro fitoterapeuta Saverio Pepe raccomanda di consumarli come antipasto o mescolati a verdure ricche di fibre come l’indivia e le scarole: Saziano rapidamente, fornendo anche energia psicofisica. I fiori di geranio sono indicati nelle diete particolarmente rigide e quando al sovrappeso sono associate astenia e stanchezza mentale. Si acquistano in erboristeria e nei negozi specializzati in prodotti naturali, da primavera a settembre.

La tintura madre per alleviare i sintomi delle allergie

In farmacia ed erboristeria è possibile anche trovare la tintura madre di geranio, che viene utilizzata per la cura delle allergie, specialmente quando colpiscono le vie respiratorie. In questo caso si utilizzano trenta gocce, tre volte al giorno, dopo i pasti, con cicli di tre mesi e uno di stop. L’utilizzo di questa tintura madre durante gli attacchi allergici, aiuta l’apparato respiratorio a sopportare meglio le crisi, diminuendo i sintomi.