15/05/2017

Cuore in forma? Riduci gli zuccheri

Per mantenere il cuore sano non basta limitare i grassi. Anche un eccesso di zuccheri può essere pericoloso e un integratore aiuta a contenerlo
regolipid-pegaso

Trigliceridi, colesterolo e glicemia: questi i nemici giurati della salute del cuore. Ma attenzione a non fare errori. A torto si pensa infatti che ridurre i grassi nell’alimentazione porti a ridurre automaticamente anche quelli che circolano nel sangue. Non è così perché sono gli zuccheri in eccesso, quelli che arrivano da un’alimentazione ricca di cibi raffinati, povera di fibre e di alimenti freschi, a stimolare al massimo la produzione di acidi grassi e trigliceridi. Gli zuccheri che non vengono trasformati in energia, infatti, arrivano nel fegato dove vengono trasformati in grasso accumulato nel corpo. L’aumento dei trigliceridi così come del colesterolo favorisce l’insorgenza di malattie cardiovascolari, più probabili nel caso in cui l’accumulo adiposo si localizza a livello addominale.

Meno zuccheri e solo grassi buoni

Più che abolire i grassi nella dieta quindi serve scegliere grassi sani, quelli insaturi come l’olio extravergine di oliva che, al contrario dei grassi saturi, favoriscono il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio. Per un cuore sano attenzione poi alle scelte a tavola: ai cibi raffinati sono da preferire quelli integrali e senza zuccheri aggiunti. Meglio poi consumare con regolarità frutta e verdura, evitare bevande zuccherate e alcoliche, non far mancare mai sulla tavola le proteine leggere del pesce e delle carni magre.

Un aiuto in più

Anche un integratore può essere utile per favorire la buona funzionalità del cuore e del sistema cardiocircolatorio. RegoLipid di Pegaso associa principi attivi di origine vegetale come la curcuma, utile per la funzionalità epatica e come antiossidante e la berberis aristata che sostiene il lavoro dell’apparato cardiovascolare, con principi nutritivi come cromo, acido folico e acido alfalipoico. Il primo contribuisce a mantenere livelli normali di glucosio nel sangue mentre l’acido folico favorisce il corretto metabolismo dell’omocisteina che, se in eccesso, provoca danni a vene e arterie. RegoLipid è stato oggetto di uno studio clinico condotto presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Bologna che ha verificato la sua efficacia nel ridurre i trigliceridi, aumentare il colesterolo buono, abbassare la glicemia a digiuno e contenere i picchi glicemici. www.pegaso.eu

Regolipid