17/07/2017

Denti bianchi? Ecco gli 8 cibi amici dello smalto

Prima di acquistare dentifrici sbiancanti e mascherine, ecco cosa mettere in tavola per sfoggiare un sorriso smagliante
Denti bianchi

Un sorriso come quello di Shakira, testimonial di alcuni prodotti di sbiancamento dei denti? È uno dei desideri più diffusi, l’unico motivo che spinge volentieri dal dentista: oltre il 50% degli italiani, stando a dati pubblicati di recente sull’Italian dental journal, è insoddisfatto del colore dei propri denti.

Con l’età, infatti, i denti si macchiano e ingialliscono, a causa del consumo dello smalto e dell’azione colorante di fumo e di alcuni cibi.

Il menù a prova di sorriso

Così ogni anno 120mila connazionali si sottopongono a trattamenti specifici. Almeno un italiano su due ha utilizzato dentifrici, gel, collutori, mascherine o altri schiarenti fai da te. Non tutti sanno, però, che il primo passo per un sorriso smagliante si gioca a tavola, scegliendo alcuni cibi che agiscono come veri e propri sbiancanti naturali. Eccone alcuni.

  1. Broccoli e cavolfiore. Mangiati a crudo, grazie alla superficie rugosa aiutano a ripulire denti e gengive. Più a lungo si masticano, più saliva viene prodotta, potenziando l’effetto antimacchia.
  2. Fragole. L’acido malico aiuta a dissolvere le macchie sulla superficie dello smalto. Per potenziarne l’effetto sbiancante si può mescolare della purea di fragole con del bicarbonato di sodio, strofinando l’impasto sui denti con uno spazzolino per circa un minuto, prima di sciacquare.
  3. Formaggio e yogurt. Aumentando la produzione di saliva, i latticini hanno un effetto sbiancante simile a quello dei broccoli, inoltre l’acido lattico aiuta a dissolvere le macchie superficiali dello smalto.
  4.  Semi e frutta secca. Grazie alla consistenza abrasiva, lavorano come esfolianti naturali, rimuovendo la placca ed eliminando le macchie.
  5. Ananas. Oltre a ridurre l’infiammazione, la bromelina – l’enzima contenuto – aiuta a distruggere le proteine che, depositandosi sulla superficie dello smalto, ingialliscono i denti.
  6. Cipolle. I componenti dello zolfo impediscono la formazione della placca sia sui denti che fra un dente e l’altro. Il segreto è mangiarle crude.
  7.  Sedano e carote. L’eccezionale contenuto di acqua rafforza le gengive e aiuta a eliminare i residui di cibo, mentre la consistenza croccante ha un naturale effetto scrub.
  8. Mele. Neutralizzando i batteri che causano placca e alito cattivo, rafforza le gengive ed elimina eventuali macchie.
    I cibi no? Caffè e tè, vino rosso, bevande gassate, succhi di frutta scuri, mirtilli e more, aceto balsamico e altri condimenti scuri come la salsa di soia, pomodoro.